1 Aprile 2009 - Mustangs vs Predatori: 23-16, buona la prima!

Partita tirata fino alla fine. TD decisivo di Antonio Calabrese a due minuti dalla conclusione Nella stessa partita si sono visti i vari volti dei Mustangs. Inizio scoppiettante con la segnatura su corsa di Mercanti, non trasformata. Secondo quarto con i Mustangs ancora in attacco grazie ad una pregevole prestazione del reparto difensivo, capitanato da Lorenzo Neppi. Secondo quarto, prima all’insegna dei padroni di casa, che segnano ancora, sta volta su pass con Davide Oblati, e poi allungano con un calcio piazzato da tre punti dall’infallibile piede di Marco Rossetti, protagonista di una prova superlativa e determinante. Poi il primo infortunio, un espulsione, ancora un infortunio, tutto a carico della difesa, permettono ai Predatori di sfruttare al massimo la momentanea disorganizzazione del settore difensivo riuscendo in poco tempo a mettere a segno un "uno due", trasformato alla mano in entrambi i casi, riuscendo a riportarsi in parità prima della fine del primo tempo. Nella ripresa ancora attacco Mustangs congelato, ma difesa in ripresa. Il quarto quarto con un difesa nuovamente aggressiva e un attacco nuovamente padrone del campo, I Mustangs portano a termine un drive di quasi ottanta yards, che sarà il drive decisivo. Due intercetti per la difesa, neanche un fumble per l’attacco possono essere due buoni segnali per il coaching staff. Di sicuro stasera i Mustangs avevano un gran fame di vittoria. L’anno scorso una partita così probabilmente, l’avremmo persa. Ora in campo con i Mustangs oltre al cuore e al corpo c’è anche la testa.

Migliore in campo: il collettivo!